fbpx

Qualche nota sulla riforma dello sport

questo è un argomento delicato e ricco di particolari complessi sia a livello amministrativo che tecnico. Come prima cosa possiamo iniziare dividendo la questione in due aspetti.

Aspetto amministrativo.
le asd devono avere rapporti di lavoro con chi insegna ben definiti. i tipi di rapporto possono essere:

 VOLONTARI

La norma effettua inoltre una netta distinzione tra lavoratori e volontari, I volontari potranno svolgono la prestazione a titolo puramente gratuito e potranno ricevere solo rimborsi spese documentati. I volontari dovranno essere tesserati presso le Acli o altro ente simile. Le ASD dovranno tenere un registro dei Volontari con una loro dichiarazione scritta.

È prevista incompatibilità assoluta tra volontari e lavoratori nell’ambito della medesima ASD/SSD. Pertanto, i soggetti che prestano quali volontari la propria opera a favore di una ASD/SSD non possono avere rapporti di lavoro remunerati con la stessa ASD/SSD. Il decreto correttivo, di prossima pubblicazione sulla G.U., ha chiarito che i membri del consiglio direttivo delle ASD/SSD che ricoprono la carica a titolo gratuito non rientrano nella categoria dei volontari ai fini della valutazione della incompatibilità.

 LAVORATORI SPORTIVI

Sono considerati lavoratori sportivi, ai sensi d i di quanto indicato nell’art 25 del D. Lgs. 36/2021 e s.m.i. i seguenti soggetti “l’atleta, l’allenatore, l’istruttore, il direttore tecnico, il direttore sportivo, il preparatore atletico e il direttore di gara che, senza alcuna distinzione di genere e indipendentemente dal settore professionistico o dilettantistico, esercita l’attività sportiva verso un corrispettivo a favore di un soggetto dell’ordinamento sportivo. È’ lavoratore sportivo ogni altro tesserato, ai sensi dell’articolo 15, che svolge verso un corrispettivo le mansioni rientranti, sulla base dei regolamenti tecnici dei singoli enti affilianti, tra quelle necessarie per lo svolgimento di attività sportiva, con esclusione delle mansioni di carattere amministrativo-gestionale. Non sono lavoratori sportivi coloro che forniscono prestazioni nell’ambito di una professione la cui abilitazione professionale è rilasciata al di fuori dell’ordinamento sportivo e per il cui esercizio devono essere iscritti in appositi albi o elenchi tenuti dai rispettivi ordini professionali”

Aspetto formativo

altrettanto importante è la formazione degli insegnanti. CONO, FIWUK, UPKL forniscono titoli di insegnamento a fronte di una spesa che dipende dal livello che si vuole ottenere. A grandi linee per insegnare in asd ci vuole un secondo livello; per poter insegnare in ogni struttura (Palestre pubbliche, RSA, ecc.) ci vuole un terzo livello.

Cercheremo di approfondire ulteriormente nei prossimi post.

Articolo creato 104

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto